Il verde è un colore di merda


di Azael
2 agosto 2010

*Poesia nella quale il poeta fa del bullismo nei confronti di un colore colpevole di cose che fatima in confronto è una notizia del tiggitré

Il verde è un colore di merda.

A qualcuno piace il verde,
si sbagliano tutti, quelli a cui piace il verde.

Primo, perché se ti rotoli coi pantaloni nell’erba medica,
il verde ti rimane a vita.

Il secondo motivo non ve lo dirò mai,
ma c’entra col fatto di rimanere  a vita.

E c’entra col fatto di rotolarsi
il secondo motivo c’entra coi pantaloni e con l’erba, ma  non è una scampagnata, non è una cosa bella
non sono occhi verdi, né prati al sole

il verde non è nemmeno un colore,
è una catastrofe di cose accatastate, di foglie che travestono un albero, di erba sopra alla terra,
il vomito è quasi verde

i ricordi pure
macchiati di verde all’altezza delle cosce, i lividi di due giorni.

Il verde è un colore di merda per due motivi,
il secondo motivo non ve lo dirò mai.

Tags: , , , , ,

Category: Corpo umano, Filosofie da asporto | RSS 2.0
| Scrivi un commento | trackback

2 Commenti

Leave a Reply

What is 10 + 11 ?
Please leave these two fields as-is:
IMPORTANT! To be able to proceed, you need to solve the following simple math (so we know that you are a human) :-)