Nel caffè della mattina


di azael
10 settembre 2021

Nel caffè della mattina, sul desktop della realtà,
danza un universo capovolto,

l’icona del cestino nella scollatura della barista
mi ricorda che puoi cancellare tutto, recuperare tutto, ogni volta
a meno che
non superi i 50Mb

Sorseggio, e mi perdo in un labirinto di vedrai, di farai
e il nero è luminoso come un sole del mattino,
dolce come il suono di un silenzio cantato,
forte come il battito di un cuore ballerino

facente la punta al cazzo.

Category: Amara società, Filosofie da asporto | RSS 2.0
| Scrivi un commento | trackback

Nessun commento

Leave a Reply

What is 15 + 3 ?
Please leave these two fields as-is:
IMPORTANT! To be able to proceed, you need to solve the following simple math (so we know that you are a human) :-)