Suonare ai campanelli


di Azael
16 settembre 2009

*Poesia nella quale il poeta citofona all’amore, sperando di non ricevere maleparole destinate ai testimoni di geova

L’amore tuo più vero
non è nelle parole, nei mille sguardi attòni
non è nelle mucchiate e nelle cose di silenzi
se non fossi convinto di farti un dispiacere
ti direi nemmanco nei mani nella mano

non è nella verzura che mangi al ristorante
o i bastioni grande sasso che spari per bellezza
non è nel tuo sembiante che ti specchi nei vetrini
né nei carezzini che fingi spudorato.

L’amore tuo più vero
è una cosa tanto ardita
è suonare disperato ai capezzoli appuntiti
sperando che lei niente, soltanto che lei apra.

Tags: , , ,

Category: Amore e robe umide | RSS 2.0
| Scrivi un commento | trackback

Un Commento

Leave a Reply

What is 14 + 13 ?
Please leave these two fields as-is:
IMPORTANT! To be able to proceed, you need to solve the following simple math (so we know that you are a human) :-)