Chiusura lampo


di Azael
9 giugno 2010

*Poesia nella quale il poeta stana colpevoli interiezioni

Poi tu mi dirai no
e io va bene, no,

ma nelle labbra ti rimarrà una linea storta
impossibile da correggere, da raddrizzare
una chiusura lampo chiusa a scapicollo

e io tratterrò il fiato
fino a che dovrai, per un fatto di fisica e biologia
staccarle, e rompere la linea

tu ti girerai per non farti scoprire
e farai due tre quattro passi lesti

perdendo  frettolosa dalle labbra

due piccoli, colpevolissimi
uh.

Tags:

Category: Amore e robe umide, Parolismi | RSS 2.0
| Scrivi un commento | trackback

2 Commenti

Leave a Reply

What is 14 + 7 ?
Please leave these two fields as-is:
IMPORTANT! To be able to proceed, you need to solve the following simple math (so we know that you are a human) :-)