Il cronista della nera


di Azael
22 maggio 2009

*Poesia nella quale il poeta indaga da cronista sulle cose umide come i nasi delli gatti*

Il tuo visino bello è un incidente stradale
è già passato il poliziotto a transennare le tue cose?

Il tuo culo, invece, è una sparatoria in centro
fate passare i madonnari, e passategli i gessetti
che in-segnino all’asfalto le sagomine dei tuoi putti.

La tua fica non so mica com’è fatta
a triangolo equilatero, o a sottile strisciolina
col velluto dell’altare o con la seta dell’organza
la tua fica non so mica com’è fatta
e se è già passato il poliziotto a transennare
noi cronisti della nera
i titoli in grassetto non ce li fanno fare.

Category: Amore e robe umide | RSS 2.0
| Scrivi un commento | trackback

Nessun commento

Leave a Reply

What is 5 + 3 ?
Please leave these two fields as-is:
IMPORTANT! To be able to proceed, you need to solve the following simple math (so we know that you are a human) :-)