Parlo poco


di Azael
10 febbraio 2010

*Poesia nella quale il poeta illustra la strategia studiata per fottere gang di malviventi rumorosi e ladri

Io quando parlo
c’ho sempre in mente che ad ascoltare ci siano canieppò
per quello poi parlo poco
sennò i cani e i pò
poi mi rubano le cose
per chi ci crede, l’anima,
per me le cose

anche quando sono solo
parlo sempre poco
e mi dico le cose a mente
così i porci e i cà, in agguato, di sicuro
non sanno cosa ho detto

e sbraitano e urlano
e soprattutto si fottono

come nei film americani
dopo aver perso il carico di droga
i portoricani
e i portoripò.

Tags: , , ,

Category: Parolismi | RSS 2.0
| Scrivi un commento | trackback

9 Commenti

Leave a Reply

What is 13 + 12 ?
Please leave these two fields as-is:
IMPORTANT! To be able to proceed, you need to solve the following simple math (so we know that you are a human) :-)