Né cotiche né fagioli


di Azael
5 gennaio 2010

*Poesia nella quale il poeta si esercita nella difficile opera di incorniciamento di visuali

Chiudi un po’ la mano
quasi a pugno
ma non del tutto
lascia un buchetto dentro
poi guardaci a cannocchiale
con un occhio
ecco
che pensavi di trovarci?
le cotiche e i fagioli?
le cose a cartone animato?
il bianchennero dei tuoi dieci anni?

No, niente
un buco storto, della roba che sembra una matassa e le righine della pelle
a guardare il mondo da un oblò
ci vedi sta roba qua.

Tags: , , , , ,

Category: Filosofie da asporto | RSS 2.0
| Scrivi un commento | trackback

2 Commenti

Leave a Reply

What is 9 + 2 ?
Please leave these two fields as-is:
IMPORTANT! To be able to proceed, you need to solve the following simple math (so we know that you are a human) :-)