Acquisterò una di quelle


di Azael
24 marzo 2010

*Poesia nella quale il poeta pianifica vessazioni nei confronti degli handicappati che il suo amore se lo sognano coi sensi mancanti

Acquisterò una di quelle
una di quelle tipe che fanno i segni
per spiegare ai sordomuti  le notizie del tiggì

e farà il segno del cigno col gomito a ottusangolo
e il segno del terracqueo che nessuno lo sa fare
aggrottando le ciglia e foreste di avambracci

e le dirò di fare il segno della erre
col dente a uncinetto, per dirti amore rarro
raddoppierò le erre per dirtene di più

e le dirò di urlare, senza muovere le mani,
per non farglielo sentire ai sordi, quanto quanto
perché soltanto tu devi saperlo intero tutto che io taccio

e la vestirò da troglia, da attricetta
e le dirò di fare il segno del massacro
coi polsi che si snodano e si staccano dal braccio

e le dirò di sbattere le mani contro il corpo
per farti figurare non parole tutte intere, ma suoni pravvissuti e cose sanguinanti, con le croste, le ferite, sconfitti putrefatti, i corpi tutto intorno
figurare, dicevo, guardami bene dalle parti della bocca
che io ti amo a guerra.

Tags: , , , ,

Category: Amore e robe umide | RSS 2.0
| Scrivi un commento | trackback

Nessun commento

Leave a Reply

What is 13 + 5 ?
Please leave these two fields as-is:
IMPORTANT! To be able to proceed, you need to solve the following simple math (so we know that you are a human) :-)